This content is not available in your region

Parlamento Europeo: la gara per eleggere il successore di David Sassoli

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Parlamento Europeo: la gara per eleggere il successore di David Sassoli
Diritti d'autore  Olivier Matthys/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved   -  

Il Parlamento europeo elegge il suo nuovo presidente a distanza con il Covid che incombe. L'eurodeputata maltese Roberta Metsola è fra le figure più importanti della votazione di questo martedì. In testa alla corsa, la candidata di centrodestra del Partito popolare europeo vuole guidare un Parlamento che sappia guardare lontano.

Roberta Metsola, Malta: "Quello che vogliamo è un parlamento rinvigorito che guardi avanti ed abbia un modo moderno di fare politica".

Anche Alice Bah Kuhnke, dei Verdi, è nel gruppo delle candidate. Per l'eurodeputata svedese è fondamentale eleggere un leader progressista e competente. Non è una questione di sesso: "I diversi gruppi politici del Parlamento europeo vedono la competenza come il fattore più importante, cio' che dovrebbe essere quello che il candidato porta in dote. Sono molto orgogliosa di essere una di queste persone competenti. Ci sono diverse donne tra i candidati e anche questo è positivo."

Tra gli altri candidati di gruppi più piccoli c'è l'eurodeputata spagnola Sira Rego, che rappresenta il gruppo di estrema sinistra. Afferma di correre in un "modo simbolico", ma con uno scopo più ampio: “Dobbiamo mostrare i muscoli sui temi sociali, nei servizi pubblici, per affrontare qualsiasi sfida. Abbiamo visto che la crisi del Covid ci ha messo di fronte allo specchio delle vulnerabilità che abbiamo quando perdiamo di vista il servizio pubblico. Questo è un elemento sostanziale, oltre alle politiche occupazionali e alla dignitosa retribuzione”.

L'eurodeputato polacco Kosma Zlotowski, esponente di conservatori e riformisti europei, sta sfidando le tre donne.

Ha detto a Euronews che lo Stato di diritto è una delle priorità che gli stanno a cuore: "Stiamo parlando dello Stato di diritto in Polonia, per esempio, o in Ungheria. Qui in Parlamento se invece qualcuno mi chiedesse se stiamo rispettando lo Stato di diritto. Secondo me la risposta sarebbe NO".

David Sassoli, il presidente uscente del Parlamento europeo è scomparso la scorsa settimana. La sua morte è avvenuta pochi giorni prima di completare il suo mandato di due anni e mezzo e prima dell'elezione del suo successore.