Premier ucraino a Euronews"l'Europa non metta Kiev in secondo piano"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Premier ucraino a Euronews"l'Europa non metta Kiev in secondo piano"

<p>In occasione della sua visita a Bruxelles Volodymyr Groysman il Primo Ministro ucraino ha incontrato i dirigenti delle istituzioni comunitarie per discutere delle relazioni con Mosca, ma anche dello stato della procedura per la liberalizzazione dei visti. A Euronews ha spiegato quali sono le attese di Kiev nei confronti dell’Europa. </p> <p>Euronews<br /> Benvenuto nel nostro studio di Euronews. L’Europa vive dei momenti molto difficili, la Brexit, la minaccia terroristica, l’emergenza rifugiati. Crede che la situazione in Ucraina sarà tenuta in secondo piano? </p> <p>Volodymyr Groysman, Premier ucraino <br /> Tutte le questioni che ha elencato sono molto importanti. Quello che sta accadendo tra la Federazione Russa e l’Ucraina, però, non può passare a un secondo piano. E questo non vale soltanto per Kiev, ma per l’intero mondo civile. E’ importante che la comunità internazionale resti unita. </p> <p>Euronews<br /> Quale sarebbe la soluzione migliore al conflitto nel Donbass? </p> <p>Volodymyr Groysman<br /> La prima cosa da fare è assicurarsi che Mosca rispetti gli Accordi di Minsk. La Russia deve ritirare le sue truppe e le armi dai territori di uno stato sovrano. In Ucraina non era in corso nessun conflitto interno, ci è stato importato dai nostri vicini. Pr questo chiedo il ritiro delle truppe, delle armi, e poi all’arrivo della missione Osce. Questo sarebbe un modo per poter riportare la pace e riunificare territori oggi divisi. </p> <p>Euronews<br /> L’Ucraina entrerà nella Nato? </p> <p>Volodymyr Groysman<br /> Dal summit di Varsavia abbiamo ottenuto un programma serio di cooperazione con la Nato. Crediamo che al momento il nostro obiettivo sia di riformare il nostro esercito, secondo quelli che sono gli standard dell’Alleanza atlantica. Kiev ha sempre avuto buone relazioni con la Nato, ma questo non basta ci sono procedure da rispettare. <br /> E in questi anni, nella situazione in cui ci siamo trovati, il nostro esercito è diventato molto più forte ed efficiente che in passato. </p> <p>Natalia<br /> euronews<br /> Qui a Bruxelles ha parlato con i vertici comunitari anche della liberalizzazione dei visti? </p> <p>Volodymyr Groysman<br /> Ukrainian Prime Minister<br /> L’Ucraina sta prendendo tutte le misure necessarie per rispettare i parametri richiesti dall’Europa e ottenere la liberalizzazione dei visti. Stiamo aspettando la risposta dell’Unione europea. E’ un processo in corso. Qualcosa potrebbe sapersi già a ottobre. </p> <p>Natalia<br /> euronews<br /> E quando, pensa, che l’Ucraina sarà pronta per entrare nell’Unione europea? </p> <p>Volodymyr Groysman<br /> Ukrainian Prime Minister<br /> Tra dieci anni finiremo la lunga procedura che ci permetterà di presentare la nostra domanda ufficiale di adesione al blocco europeo. Ci sono varie riforme da compiere nel frattempo e tutti nel Paese ne sono al corrente. Dobbiamo agire e farlo velocemente.</p>