This content is not available in your region

La clonazione delle carte bancarie. Che cos'è lo "skimming" e come difendersi

Access to the comments Commenti
Di Euronews
La clonazione delle carte bancarie. Che cos'è lo "skimming" e come difendersi

<p>Oggetto di questa puntata sono le frodi operate sulle carte di credito e le carte bancomat. A sollevare la questione è Albina, che da Ginevra ci chiede: </p> <p>“Tra le truffe operate sulle carte bancarie ho sentito parlare di ‘skimming’. Di cosa si tratta? E come difendersi?”. </p> <p>Abbiamo chiamato a risponderle Laurence Binther, specialista in frodi informatiche presso <a href="https://www.europol.europa.eu/">Europol</a>.</p> <p>“Lo <a href="http://www.stop-skimming.ch/it/home/">skimming</a> è il furto di dati contenuti dalla banda magnetica di una carta bancaria – ci spiega -. I truffatori si avvalgono di speciali apparecchiature che installano negli sportelli bancomat o in quelli per il pagamento, come per esempio ai distributori di carburante. Registrare i dati contenuti dalla banda magnetica è a quel punto molto facile. Dal 2010, in seguito all’adozione della tecnologia <span class="caps">EMV</span> – il microchip e il codice <span class="caps">PIN</span> – le transazioni bancarie all’interno dell’Unione Europea non sono più autorizzate dalla banda magnetica, ma dal microchip”. </p> <p>“Il problema principale, per le banche e per i consumatori europei – prosegue Laurence Binther -, è la cosiddetta ‘migrazione della frode’, ovvero l’utilizzazione dei dati carpiti dalla banda magnetica delle carte bancarie, in paesi che ancora non hanno adottato la tecnologia <span class="caps">EMV</span>, come gli Stati Uniti, l’America Latina, l’Asia e l’Africa. In questi casi i criminali utilizzano questi dati per creare delle carte bancarie contraffatte, clonate, che poi utilizzano per acquisti o prelievi fraudolenti al di fuori dell’Unione Europea”. </p> <p>“In attesa che la tecnologia <span class="caps">EMV</span> sia operativa su scala globale – conclude Laurence Binther -, alcune banche europee hanno optato per il ‘geoblocking’: la limitazione cioè dell’uso delle carte bancarie al di fuori dell’Unione Europea, ai soli casi in cui quest’ultimo venga espressamente autorizzato del titolare della carta”. </p> <p>Se anche tu vuoi fare una domanda, segui il link sottostante.</p>