This content is not available in your region

Festa delle Luci 2017: a Lione di scena la magia

Festa delle Luci 2017: a Lione di scena la magia
Di Euronews

<p>Il Festival delle Luci di Lione attira ogni anno da tre a quattro milioni di visitatori. </p> <p>L’evento vanta decine di installazioni e una miriade di edifici, tra i più iconici della città, brillano nel cielo notturno.</p> <p><span class="caps">PHILIPPE</span> <span class="caps">MORVAN</span>, <span class="caps">ARTISTA</span>: </p> <p>“Davanti a noi, c‘è un’opera chiamata Luminex, che consiste in un cilindro sul quale abbiamo posizionato 364 lampadine illuminate da <span class="caps">LED</span>: qui ci sono circa 3000 metri di cavi e circa 1000 connessioni”.</p> <p><span class="caps">JAMES</span> O’<span class="caps">HAGAN</span>, <span class="caps">EURONEWS</span>:</p> <p>“Sin dalle sue umili origini, risalenti al 1600 come tradizione religiosa provinciale, la Festa delle Luci si è trasformata in un tentacolare evento urbano all’avanguardia del design, dell’innovazione e della ricerca artistica: andiamo alla ricerca degli artisti e degli organizzatori, per scoprire cosa comporta mettere insieme un evento di questa portata”.</p> <p>Nell’anfiteatro gallo-romano che domina Lione, l’artista Damien Fontaine ha creato un’installazione davvero spettacolare, intrisa di fantasia, ispirata a una leggenda indù su un cavallo magico. </p> <p>Per la prima volta, cavalli vivi sono stati rivestiti con un nuovo tipo di materiale in fibra ottica.</p> <p><span class="caps">DAMIEN</span> <span class="caps">FONTAINE</span>, <span class="caps">ARTISTA</span>:</p> <p>“Siamo in un posto carico di storia, questo spettacolo è basato su una leggenda indù: questo cavallo, il cui nome è Balaha, poiché ha paura di un drago che viene da un’altra costellazione fugge dai cieli e viene a calcare la terra con il suo galoppo di luce”.</p> <p>“Fu un ex tessitore che sviluppò questo concetto circa dieci anni fa e riuscì a creare una trama, una sorta di abbigliamento all’interno del quale tesseva fibre ottiche, davvero un processo unico vestire un cavallo, è un mondo nuovo”.</p> <p>L’installazione dell’azienda olandese Mr Beam, ‘Insert Coin’, trasforma lo spazio pubblico in una storia coinvolgente popolata da personaggi animati di culto.</p> <p><span class="caps">MEHDI</span> <span class="caps">ASSEM</span>, CO-<span class="caps">CREATORE</span>:</p> <p>“In realtà, è un omaggio ai giochi per computer, siamo tutti cresciuti giocando a questi giochi, a Pac Man, crescendo con loro, quindi questa è stata davvero una buona opportunità per noi di sprigionare energia, facendo risaltare la nostra creatività nell’animazione: fondamentalmente, raccontiamo una storia, sperando che il pubblico possa apprezzarla”.</p> <iframe src="https://www.facebook.com/plugins/video.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2FbandainamcoFR%2Fvideos%2F1862824257381662%2F&show_text=0&width=560" width="560" height="315" style="border:none;overflow:hidden" scrolling="no" frameborder="0" allowTransparency="true" allowFullScreen="true"></iframe> <p><span class="caps">BUCKO</span> <span class="caps">ARENDS</span>, CO-<span class="caps">CREATORE</span>:</p> <p>“Penso che questa sia una storia sulla collaborazione: i personaggi principali entrano in un mondo in cui sono sconosciuti, tuttavia si orientano in base alle loro precedenti esperienze ludiche, speriamo che il pubblico apprezzerà la storia e si sentirà in sintonia con i protagonisti”.</p> <p>Parapendio artistico: Christophe Martine è affascinato dagli oggetti volanti che prendono vita con la luce. </p> <p>Qui sono rappresentati due grandi gufi delle nevi, che custodiscono preziose uova galleggianti nella fontana sottostante.</p> <p>“Quello che volevamo era creare un mondo fantastico con due strutture che somigliassero a gufi, ma potremmo anche vederli come pesci, abbiamo cercato di lasciare spazio all’immaginazione, in modo che le persone possano vedere ciò che desiderano, con un nido: in effetti, questi uccelli andranno a covare nel nido e vedremo un gioco di luci che creerà l’illusione di una schiusa, questo schiudersi di luce farà vivere le strutture, l’idea è quella di offrire magia e poesia”.</p>