This content is not available in your region

Mosca censura "Child 44"

Mosca censura "Child 44"
Di Euronews

<p>Accusato di aver distorto i fatti storici il thriller statunitense “Child 44” è stato bandito dalle sale cinematografiche russe. L’opera è ispirata alla vicenda del serial killer di bambini Andrei Chikatilo. Siamo all’indomani della II guerra mondiale e protagonista è un funzionario del governo sovietico che, per risolvere il caso, deve superare le resistenze del partito che non vuole ammettere l’esistenza di un omicida seriale in territorio sovietico.</p> <p>Fra gli interpreti l’attrice Noomi Rapace </p> <p>La prima a Londra è stata offuscata dalla notizia della censura del ministro russo alla cultura.</p> <p><span class="caps">NOOMI</span> <span class="caps">RAPACE</span>, <span class="caps">ATTRICE</span>: “Certo la notizia mi ha scioccato un po’ perchè vorrei che il pubblico vedesse il film. La questione per me riguarda i personaggi; mi sono calata nel ruolo cercando di farlo vivere, non ho riflettuto sul fatto che si stesse raccontando la verità o meno, non è che un’opera d’arte”.</p> <p>Il lungometraggio è tratto dall’omonimo bestseller di Tom Rob Smith che ha manifestato il suo disappunto per la censura di Mosca.</p> <p><span class="caps">TOM</span> <span class="caps">ROB</span> <span class="caps">SMITH</span>, <span class="caps">SCRITTORE</span>: <br /> “Quando ho scritto il libro non pensavo che potesse scatenare una controversia. Mi sembrava una bella storia. Quel che riguarda il regime sovietico è stato ormai decretato dalla storiografia e descritto in parecchi libri, sono molti gli archivi della polizia segreta relativi alla carestia”.</p> <p>“Child 44” è ambientato nella Russia degli anni Cinquanta. Protagonista della pellicola diretta da Daniel Espinosa (e prodotta da Ridley Scott) è Tom Hardy nei panni di Leo Demidov, agente dei servizi segreti russi alla ricerca di un killer di bambini. Per i russi è inaccettabile che “Child 44” venga proposto proprio in occasione del 70esimo anniversario della vittoria russa sui nazisti. In Italia la pellicola esce il 30 aprile.</p>