This content is not available in your region

Retrospettiva su Niki de Saint Phalle al Guggenheim di Bilbao

Retrospettiva su Niki de Saint Phalle al Guggenheim di Bilbao
Di Euronews

<p>Il museo Guggenheim di Bilbao rende omaggio a Niki de Saint Phalle, scomparsa nel 2002. Una retrospettiva che presenta circa 200 opere e documenti d’archivio, tra cui molti inediti, dell’artista franco-statunitense, pioniera del femminismo che ha ripensato la rappresentazione del corpo delle donne con le sue “Nanas”, sculture ispirate alle sculture di Gaudì.</p> <p>Álvaro Rodríguez Fominaya, curatore della mostra: “E’ stata molto impegnata a livello politico durante tutta la sua carriera, ha affrontato le questioni dell’<span class="caps">AIDS</span>, della parità dei generi, si è espressa contro la corsa agli armamenti. Ha espresso opinioni politiche lungo tutta la sua carriera e nelle mostre”.</p> <p>Niki de Saint Phalle acquistò fama internazionale nel 1961 con “les tirs”: l’artista colpisce con la carabina sculture in gesso nelle quali esplodono sacchetti di pittura.</p> <p>Pittrice, scultrice, regista di cinema sperimentale, Niki de Saint Phalle ha realizzato anche opere d’arte pubbliche come il Giardino dei Tarocchi, in Toscana.</p> <p>La mostra è aperta fino all’11 giugno al museo Guggenheim di Bilbao.</p> <p><a href="http://nikidesaintphalle.guggenheim-bilbao.es/en/" rel="external">put here the text you want to be clickable</a></p>