This content is not available in your region

Julianne Moore favorita all'Oscar come miglior attrice

Julianne Moore favorita all'Oscar come miglior attrice
Di Euronews

<p>Le candidate di quest’anno all’Academy Award per la miglior attrice sono due new entry, due già premiate all’Oscar e una veterana alla sua quinta nomination.</p> <p>Ed è quest’ultima a esser data per favorita.</p> <p>Julianne Moore, 54 anni, ha infatti già collezionato i premi più prestigiosi per “Still Alice”, dove incarna una docente universitaria colpita precocemente dal morbo di Alzheimer. </p> <p>Non ci sarebbe da stupirsi se l’Academy decidesse di onorare una carriera iniziata negli anni ’80, dopo averla già nominata per “Fine di una storia”, “Lontano dal paradiso”, “Boogie Nights” e “The Hours”.</p> <p>Per la 31enne Felicity Jones è invece la prima volta. Ha meritato la nomination interpretando la moglie di Stephen Hawking in “La teoria del Tutto”.</p> <p>Sugli schermi, piccoli e grandi, fin da quando aveva 11 anni, che conquisti o no la statuetta si è finalmente aggiudicata un posto fra le stelle del firmamento hollywoodiano.</p> <p>Seconda candidatura come miglior attrice per Reese Witherspoon, 38 anni. In “Wild”, basato sul libro di memorie di Cheryl Strayed, affronta un lungo e solitario viaggio dopo una serie di tragedie personali.</p> <p>Già aggiudicatasi il trofeo nel 2006 per “Quando l’amore brucia l’anima”, nelle vesti della moglie di Johnny Cash, è anche produttrice di “Wild” e di “L’amore bugiardo”</p> <p>“L’amore bugiardo” di cui è protagonista Rosamund Pike, 36 anni. Nel film il suo personaggio scompare misteriosamente, e tutti gli indizi sembrano puntare al marito, interpretato da Ben Affleck.</p> <p>Salita alla ribalta come Bond girl in “La morte può attendere”, e affermatasi nel ruolo di Jane Bennet in “Orgoglio e Pregiudizio”, Pike è alla sua prima nomination.</p> <p>E chiudiamo con una candidatura francese. Marion Cotillard, 39 anni, e un Oscar all’attivo per la sua interpretazione di Edith Piaf in “La Vie en Rose”, è in lizza per “Due giorni, una notte”, dei fratelli Dardenne. La sua protagonista ha solo un weekend per convincere i colleghi a rinunciare a un consistente bonus che la ditta ha promesso loro in cambio del suo licenziamento.</p>