Macerata: la provincia italiana come bilancia delle prossime elezioni?

La provincia che si sente abbandonata potrebbe portare la propria rabbia nelle urne

In piena campagna elettorale per le legislative qualche decina di militanti del partito Forza nuova manifestano a Macerata contro l'immigrazione e in sostegno a Luca Traini, il giovane che qualche giorno fa ha aperto il fuoco dall'auto contro dei migranti. Il leader del partito, Roberto Fiore ha spiegato le motivazioni della protesta: "Ci rifiutiamo di attaccare Traini come se fosse un mostro". 

Traini aveva anche aperto il fuoco contro una sede del PD, mentre è ormai chiaro che l'immigrazione sarà uno dei temi centrali di questa campagna. È anche chiaro che sarà la provincia italiana a decidere il risultato delle elezioni. Molte sorprese potrebbero arrivare da regioni come le Marche o da quei territori dove la percezione dei migranti potrebbe condizionare il risultato delle urne.

Il sindaco di Macerata, del partito democratico, è consapevole della frustrazione della gente

Dal canto suo, il ministro della Giustizia, Andrea Orlando è arrivato in città per visitare i giovani migranti feriti durante il raid xenofobo. Una volta uscito si è recato in Procura. Una visita che ha suscitato polemiche, in quella che rischia di essere una delle campagne elettorali più dure della storia repubblicana.

Vedi l'originale