Kenya: il signore dei vinili

Jimmy Rugami negli anni '80 era uno dei dj più gettonati di Nairobi. Dal pop Swahili alla dance congolese, i generi più popolari. Un tempo preso in giro dagli amici per la sua collezione, oggi con la ripresa del mercato, il suo archivio di vinili farebbe invidia a chiunque

Oggi forse non si direbbe, ma negli anni '80 Jimmy Rugami era uno dei più importanti dj di Nairobi allora capitale del divertimento. Dallo swahili pop alla dance congolese, i generi dell'epoca. Oggi, 60enne Jimmy non suona più ma la sua collezione farebbe invidia ai piu appassionati. Dal suo stand in un mercato popolare della città, racconta la sua passione:

Non potevo smettere di continuare a collezionare vinili. Ero ossessionato dalla pirateria ed ho sempre odiato qualsiasi cosa che non fosse originale. I vinili sono quanto di  più orginale esista per suonare la musica

Affondato dalla crisi economica degli anni '90 in Kenya il settore musicale è entrato in una crisi profonda dalla quale non si è  più ripreso. Oggi, dopo 20 anni, il mercato dei vinili, tornato alla moda è ai massimi livelli in tutto il mondo. Gli amici e i parenti di Jimmy che pensavano all'epoca che era una follia spendere tutti i risparmi per comprare dischi, oggi forse si dovranno ricredere.
Vedi l'originale