Israele: votata in parlamento la pena di morte per i terroristi

Il parlamento israeliano nella giornata di mercoledì ha approvato in via preliminare l'introduzione della pena di morte per il reato di omicidio, quale risultato di un atto terroristico.

Una pena già prevista dalla giurisprudenza israeliana ma limitata fino ad adesso ad alcuni reati specifici come il genocidio e i crimini di guerra ed è stata eseguita soltanto due volte nella storia del paese.

Benjamin Netanyahu, primo ministro israeliano :

Io credo che in situazioni estreme deve esistere una logica semplice , se qualcuno uccide e si compiace dell'atto, non trascorererà la sua vita in prigione ma sarà giustiziato.

La nuova legge dovrebbe consentire la condanna nei tribunali militari della Cisgiordania e di Israele. L'iter della legga prevede una serie di votazioni, con una seconda ed una terza lettura.

Il dibattito sulla norma è ancora accesso nel paese. Tra i responsabili israeliani dell sicurezza c'è chi la rietiene controproducente. Il pericolo infatti, sostengono i contrari, è che venga utilizzato come strumento nelle mani di Hamas, che potrebbe utilizzarlo a loro vantaggio.

Vedi l'originale