Il Brasile ha un piano per estradare Cesare Battisti

Si fa più probabile l’estradizione di Cesare Battisti in Italia. Secondo il quotidiano “O Globo”, il governo brasiliano ha un piano per riconsegnare l’ex terrorista, condannato all’ergastolo in via definitiva per quattro omicidi commessi durante gli anni di piombo.

Battisti potrebbe essere imbarcato per Roma su un aereo della polizia federale direttamente da Corumbá, dove mercoledì è stato arrestato con l’accusa di evasione fiscale e riciclaggio di denaro.

Convalidando l’arresto il giudice Odilon de Oliveira ha spiegato che Battisti ha “offeso l’ordine pubblico” brasiliano oltre ad aver violato le norme sullo status di rifugiato politico che gli era stato concesso dall’ex presidente Lula.

Secondo O Globo, per l’estradizione è necessario l’impegno di Roma ad applicare la pena massima prevista in Brasile per i delitti commessi dall’ex membro dei proletari armati per il comunismo, ossia 30 anni di carcere.
Vedi l'originale