Turchia: ergastolo per 40 persone condannate per tentato omicidio di Erdogan

Quaranta persone, quasi tutti militari, sono state condannate all’ergastolo in Turchia per aver tentato di assassinare Recep Tayyip Erdogan prendendo d’assalto, durante il fallito colpo di Stato dell’anno scorso, l’hotel di Marmaris, sulla costa sud-occidentale turca, dove il presidente si trovava in vacanza.

Mentre si svolgeva l’udienza a Mugla, non lontano da Marmaris, alcuni manifestanti hanno chiesto il ripristino della pena di morte

indicando come nemico del Paese Fethullan Gulen, ex alleato di Erdogan accusato da quest’ultimo di aver ideato il golpe. Oltre 50.000 gli arresti e 140.000 i licenziamenti in relazione ai fatti del luglio 2016, misure che hanno suscitato le critiche di Paesi occidentali e difensori dei diritti umani.
Vedi l'originale