Re Felipe di Spagna: "Ripristinare l'ordine costituzionale"

Re Felipe VI di Spagna è intervenuto al culmine della crisi tra Catalogna e governo di Madrid per riaffermare il principio di legalità e chiedere ai rispettivi esecutivi di assumersi le proprie responsabilità. Pesanti le accuse formulate a carico del governo della Generalitat, il cui operato viene definito “profondamente disonesto”.

Re Felipe VI di Spagna: “Tutti siamo stati testimoni di quanto accaduto in Catalogna con la pretesta ultima della Generalitat che venga dichiarata illegalmente l’indipendenza della Catalogna. Hanno voluto spezzare l’unità della Spagna e la sovranità nazionale che è il diritto di tutti gli spagnoli a decidere democraticamente la vita in comune. È responsabilità dei legittimi poteri dello Stato assicurare l’ordine costituzionale e il normale funzionamento delle istituzioni, il rispetto dello stato di diritto e l’autogoverno della Catalogna”.

Poche ore prima che Re Felipe VI pronunciasse il suo discorso alla Nazione, il Presidente catalano Carles Puigdemont aveva rilasciato un’intervista alla BBC affermando che l’indipendenza sarà firmata venerdì o all’inizio della prossima settimana al più tardi.
Vedi l'originale