Bomba artigianale a Parigi: 5 arresti, tra cui un ''fiché S''

Cinque persone sono state arrestate in Francia, dopo il ritrovamento lo scorso weekend di un ordigno artigianale nel XVI arrondissement di Parigi. Tra i fermati c‘è anche un cosiddetto ‘‘fiché S’‘, un sorvegliato speciale per terrorismo. Sono state trovate nel corridoio dell’edificio due bombole di gas e altre due all’esterno, oltre a un cellulare collegato, presumibilmente un detonatore.

“Far esplodere un palazzo in un quartiere chic di Parigi potrebbe significare qualcosa di specifico: che nessuno è tranquillo e che può accadere ovunque in Francia, non solo in periferia o nei quartieri popolari’‘, ha dichiarato il Ministro dell’Interno francese, Gérard Collomb.

Resta estremamente alto il livello di minaccia in Francia. Solo domenica il Paese è stato nuovamente scosso da un attacco alla stazione Saint-Charles di Marsiglia, quando un uomo invocando Allah ha pugnalato a morte due giovani donne. Si è in seguito scoperto che l’assalitore, almeno fino a tre anni fa, viveva ad Aprilia con la moglie italiana.
Vedi l'originale