Escamotage per vendere marijuana

Quando le leggi sono fatte male, a causa della mancanza di coraggio politico dei legislatori, c‘è sempre chi riesce a trovare il modo di aggirarle. Washington, è il secondo stato a permettere l’utilizzo di mariuana per uso terapeutico. Ma resta vietata la vendita e la distribuzione. Per questo gli spacciatori si sono inventati un escamotage.

Così uno spacciatore: “Non siamo autorizzati a vendere marijuana o simili ma possiamo regalarla a chi compra altre cose, quindi noi diamo biglietti o paccottiglia e con essa l’acquirente si porta a casa una dose per uso medico”.

E in Italia? Anche qui i veti incrociati hanno fatto naufragare qualiasi proposta. Il provvedimento è arrivato all’esame dell’Aula, ma è stata stralciata la parte relativa alla legalizzazione, in vita ancora il possibile uso terapeutico. Questo dopo due anni di discussioni e tanti saluti alla legge popolare promossa dall’associazione Luca Coscioni e sottoscritta da circa 67mila cittadini. Comunque la si pensi una legge monca che lascia in piedi un mercato illegale stimato in oltre 7 miliardi di euro l’anno.
Vedi l'originale