Arabia Saudita: cade il tabù delle donne alla guida

In Arabia Saudita le donne potranno guidare: un decreto del Re Salman ha fatto cadere uno dei più pesanti tabù del Paese, l’ultimo in cui era rimasto in vigore lo storico divieto. Fino a oggi le donne che guidavano un’automobile venivano arrestate. Il decreto, che non ha valore immediato, è stato emesso principalmente per ragioni di relazioni internazionali ma anche economiche.

Il Re sta portando infatti avanti un programma di riforme per modernizzare l’economia ed incrementare la partecipazione femminile al mondo del lavoro. Una vittoria del principe sui sostenitori di un’applicazione rigida della sharia ma soprattutto delle donne che nel corso degli anni hanno organizzato diverse proteste al volante di un’automobile.

E se una rondine non fa primavera, forse due assieme potrebbero indicare una tendenza: sabato scorso una grande manifestazione allo stadio Internazionale Re Fahd di Riyadh, in occasione dell’87° anniversario della fondazione del regno saudita, ha sancito il diritto delle donne a recarsi allo stadio.
Vedi l'originale