Usa: sono i Repubblicani a bloccare Trump sull'Obamacare

Una terza defezione tra i senatori repubblicani sembra mettere la pietra tombale sul tentativo di Donald Trump di smantellare l’Obamacare. In una seduta della Commissione Finanza del Senato movimentata da vive proteste, incluse quelle di numerosi disabili, sono emerse le spaccature del Grand Old Party su come riformare il sistema messo a punto da Barack Obama. Si tratta di una riforma che interessa milioni di americani che potrebbero perdere la copertura sanitaria ottenuta con la riforma dell’amministrazione democratica.

“L’Affordable Care Act – cosiddetto Obamacare – ha molti problemi da risolvere. Ma era evidente che il testo a firma Lindsey Graham e Bill Cassidy non rappresenta la risposta giusta” ha dichiarato la senatrice repubblicana del Maine Susan Collins.

Dopo l’opposizione interna di John McCain e Rand Paul, è dunque la posizione critica di Susan Collins a fare da ago della bilancia in un Senato in cui l’aritmetica non lascia scampo a Donald Trump, con 52 senatori repubblicani su 100. L’abolizione dell’Obamacare era una delle promesse elettorali di Trump che dovrà ora rinunciare a farlo entro la fine dell’anno fiscale 2017.
Vedi l'originale