Juncker apre uno spiraglio sull'indipendeza della Catalogna

Sulla questione Catalana Juncker si sbilancia. Intervistato da euronews giovedi, il presidente della Commissione europea per la prima volta ha dichiarato che rispetterà il risultati del referendum per l’indipendenza della regione spagnola. Una posizione diversa da quella finora adottata dalle istituzioni europee:

“Abbiamo sempre detto che rispetteremo la sentenza della Corte Costituzionale spagnola e del Parlamento spagnolo. Ma è ovvio che se un giorno l’indipendenza della Catalogna vedrà la luce, rispetteremo questa scelta. Ma in quel caso la Catalogna non potrà diventare membro dell’UE il giorno successivo al voto”.

La battaglia degli indipendentisti catalani è entrata nel vivo quando a settembre il parlamento regionale ha indetto un referendum per il primo ottobre. Da Madrid è partita una dura opposizione che ha comportato la denuncia della procura spagnola nei confronti del presidente Carles Puigdemont e dei suoi ministri. Il premier Rajoy ha dichiarato illegale il referendum e la Corte costituzionale spagnola ha sospeso la legge con cui il governo catalano aveva convocato il voto.
Vedi l'originale