Angola: il partito di maggioranza annuncia la vittoria, ma l'opposizione contesta.

Si sono concluse senza incidenti le operazioni di voto in Angola, dove è ancora in corso lo scrutinio delle schede elettorali. Qualsiasi sia il risultato, per il Paese si chiude l’era Dos Santos dopo 38 anni di governo ininterrotto.

Il partito di maggioranza, il Movimento per la liberazione dell’angola, ha annunciato di aver vinto almeno i due terzi dei seggi del nuovo parlamento. Se fosse confermato, il dato darebbe per vincente Joao Lourenço, ministro della difesa uscente e delfino di Dos santos. In campagna elettorale, Lourenco ha promesso lotta alla corruzione e alla povertà, e stabilità per il Paese ricchissimo di petrolio e diamanti, in cui pero’ il 70% della popolazione vive sotto la soglia di sussistenza.

Il maggiore partito di opposizione, l’Unita, che ha candidato il suo presidente Isaias Samakuva, ha fatto sapere di essere in possesso di dati completamente diversi. Per questo ha sollecitato la commissione elettorale a rendere noti i dati il prima possibile.

Terzo contendente alla poltrona di presidente, Abel Chivukuvuku, a capo della Coalizione Casa-ce, ha puntato tutto su un programma anticorruzione.

A dire l’ultima parola saranno i dati ufficiali che arriveranno nelle prossime ore.
Vedi l'originale