Giappone: "Pronti a rispondere alla Nordcorea"

Il Giappone è in condizione di intercettare e abbattere i missili che la Nordcorea dice di voler lanciare contro l’isola di Guam.

Tokyo ha assicurato la massima vigilanza sulla vicenda. invitando Pyongyang ad esercitare autocontrollo.

Segretario Consiglio dei Ministri Giappone, Yoshihide Suga: “Il nostro Governo si sta preparando per le varie eventualità, che potrebbero richiedere l’evacuazione o la protezione dei nostri cittadini in Giappone e in altri Paesi: stiamo contemplando i possibili scenari e preparandoci ad organizzare mezzi di trasporto per consolidare la sicurezza del nostro popolo”.

La Sudcorea, dal canto proprio, promette una “concreta reazione” agli attacchi dei dirimpettai, insieme agli alleati.

Roh Jae-Cheon, Portavoce del Comando di Stato Maggiore Sudcorea: “I nostri soldati sono stati allertati: se la Nordcorea persevera nelle provocazioni, in contrasto con l’avviso prodotto dalle nostre forze militari, subirà le conseguenze forti e ferme delle nostre milizie e dell’alleanza Washington-Seul”.

Le Forze Armate nordcoreane, di contro, definiscono “un mucchio di sciocchezze provenienti da qualcuno privo di ragione” la minaccia di Trump, che aveva intimato a Pyongyang di “fermare le azioni che potrebbero portare a una fine del suo regime e alla distruzione della sua gente”.
Vedi l'originale