Pedofilia, Australia: a processo il numero tre del Vaticano

A processo per i reati sessuali commessi nella Diocesi di Melbourne il numero tre del Vaticano. Il cardinale George Pell è comparso questo mercoledì per la prima volta di fronte ai giudici australiani. È imputato per fatti accaduti tra il 1996 al 2001. Allora arcivescovo, Pell avrebbe omesso di collaborare con le forze dell’ordine insabbiando i casi di violenza sessuale su minori commessi da religiosi cattolici. Ad accoglierlo all’ingresso in tribunale un gruppo di manifestanti:

“Vergognati Papa – grida una donna – vergogna per la tua religione. Date il messaggio al Papa e poi al resto del mondo: Argentina, Cile, Manila, dappertutto. La chiesa cattolica deve prendersi la repsonsabilità. Questo messaggio è per il Papa”.

Non si è mai troppo anziani per essere arrestati per molestie ai bambini. Così recita questo cartello mostrato all’ingresso del tribunale da uno dei manifestanti.
Vedi l'originale