Ryanair fa offerta non vincolante per Alitalia

Anche Ryanair prepara la sua Brexit: se il Regno Unito uscisse dall’accordo europeo “Open Skies”, Ryanair cancellerebbe i voli tra la Gran Bretagna e l’Europa. A dirlo, la dirigenza della compagnia low cost, prima in Europa per numero di passeggeri

Per Neil Sorahan, capo dell’ufficio finanziario di Ryanair: “Le compagnie aeree generalmente lavorano con un anticipo di un anno, per cui tra marzo e aprile del 2018 partiremo con il nostro programma per l’estate del 2019. In questo momento non abbiamo idea di quello che potrebbe succedere. Il regno UNito resterà o no nell’accordo Open Skies?

Intanto, la compagnia low cost irlandese ha partecipato alla gara per Alitalia con un’offerta non vincolante.

Ci sono molte opportunità in Europa – ha aggiunto Sorahan – In Italia siamo gia il primo vettore con il 30% del mercato e esistono opportunità di crescita”.

La compagnia di bandiera italiana, in amministrazione straordinaria da maggio per la seconda volta in dieci anni, sarà ristrutturata o venduta. Di offerte ne sono arrivate una decina.

Difficile sapere ancora se quella di Ryanair si tradurrà nell’acquisizione di una quota di maggioranza o resterà una semplice offerta di collaborazione.
Vedi l'originale