Siria: la battaglia di Raqqa

Lo stato Islamico ancora controlla vaste aree nelle province orientali di Deir El Zour al confine con l’Iraq, ma la perdita di Raqqa sarebbe per l’Isis un colpo mortale. Dopo liberazione di Mosul qualche giorno fa, la guerra al califfato si è spostata qui dove la battaglia è entrata nella fase finale. Il 6 giugno scorso le Forze Siriane Democratiche, guidate dall’YPG hanno iniziato l’offensiva per la conquista della città.

Al momento la sfida da affrontare riguarda i civili e il fatto che questi vengono utilizzati come scudi umani. A causa di questo, i soldati stanno avanzando lentamente, per garantire la sicurezza delle persone. Per questo ci rivolgiamo a loro chiedendo di raggiungere un luogo sicuro.

Agli inizi di luglio le truppe dell’esercito siriano si sono assicurate il controllo dell’autostrada tra Al Rasafa e Etraya. Conosciuta anche come Sergiopoli, la prima, costruita intorno all VIII secolo, è un importante sito archeologico, oggi in gran parte distrutto da atti di vandalismo dell’isis. Citta’ dominata dagli Assiri, era attraversata dalla strada costruita da Diocleziano in epoca romana, importante via del traffico commerciale.
Vedi l'originale