Polonia: opposizione per strada a Varsavia contro 'golpe Kaczynski'

Si fa sempre più tesa la situazione politica in Polonia. Migliaia di persone hanno partecipato ad una manfiestazione organizzata dalle oppoisizioni davanti al parlamento per protestare contro due riforme che limitano il potere della magistratura. Allo stesso tempo è stata manifestata la volontà di formare un blocco contro quella che appare sempre di più “una svolta” autoritaria del governo di Kaczynski.

Venerdì scorso il senato, a maggioranza dominato dal Pis, il partito nazionalista di destra, ha approvato un provvedimento di legge con il quale viene stabilito che la nomina dei magistrati spetta al minstero di Grazia e Giustizia .

“La democrazia sta andando a pezzi nel paese”, lamenta un manifestante.

Polonia: leggi anti indipendenza giudici, migliaia in strada https://t.co/RMgn1EjKsL— ansafoto (@ansafoto) 16 luglio 2017

Motivo delle proteste, anche un altro disegno di legge con il quale il governo vuole farsi carico delle nomine all’interno della Corte Suprema. Le misure sono state criticate non solo dai principali partiti di opposizione, ma anche da diversi politici a livello europeo.
Vedi l'originale