Liu Xiaobo, potrà essere curato all'estero

Portare Liu Xiaobo, premio nobel per la pace nel 2010, all’estero per le cure contro il cancro in fase terminale, è possibile e non comporterebbe rischi. A stabilirlo sono stati dei medici tedeschi e statunitensi che hanno smentito quanto sostenuto dai colleghi cinesi. Il letterato e dissidente di 61 anni, diventato il prigioniero politico più famoso della Cina, è stato incarcerato nel 2009, per le sue idee definite “sovversive” dalle autorità locali.

Doctors Say Liu Xiaobo, Convicted Nobel Laureate, Can Be Safely Moved Overseas for Cancer Treatment https://t.co/5BCbCCGqDs— The New York Times (@nytimes) 9 luglio 2017
Vedi l'originale