Trump: "La Nord Corea? Una minaccia che affronteremo con decisione"

Il presidente americano Donald Trump in visita a Varsavia, Polonia, ha parlato anche di Corea del Nord. Dopo il lancio il 4 luglio di un missile balistico in grado di raggiungere l’Alaska da parte di Pyongyang, Trump ha definito il comportamento della Corea del Nord “infame”.

“Non solo dobbiamo proteggere le nostre nazioni dalla minaccia del terrorismo, ma dobbiamo anche affrontare le minacce dalla Corea del Nord. Perché è così: la Corea del Nord è una minaccia. E la affronteremo con decisione. Il presidente Duda e io invitiamo tutte le nazioni a confrontarsi con questa minaccia globale per dimostrare pubblicamente alla Corea del Nord che ci saranno conseguenze per il suo comportamento molto molto cattivo”- ha detto Trump.

La tensione è alta. Poche ore dopo il lancio di Pyongyang, Corea del Sud e Stati Uniti hanno replicato con alcuni missili di precisione in acque territoriali sudcoreane, come esercitazione congiunta di avvertimento. Sul tema è intervenuto con fermezza da Bruxelles anche il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg: “La Corea del Nord deve rispettare i suoi obblighi internazionali, fermare tutte le attività relative ai suoi missili balistici e ai programmi nucleari, abbandonare una volta per tutte i programmi per armi di distruzione di massa”. Stoltenberg ha anche ricordato a Pyongyang di violare diverse risoluzioni del consiglio di sicurezza dell’Onu. Ma Pyongyang pare non curarsene e ha celebrato con una sontuosa parata il lancio del suo primo missile balistico intercontinentale.
Vedi l'originale