Portogallo: quasi domato l'incendio di Pedrogao

È stato praticamente domato il violento incendio di Pedrogao, nel Portogallo centrale, che ha fatto 64 vittime, 157 i feriti, di cui sette gravi. Un altro grande rogo, definito “molto veloce ed esplosivo”, è divampato a Gois, a 20 chilometri da Pedrogao

Sono oltre 1.200 i pompieri e 400 mezzi aerei impegnati in una serie di operazioni di stabilizzazione per impedire che le fiamme possano riaccendersi in alcune zone. Circa 30mila ettari sono stati distrutti o parzialmente distrutti dal rogo. Una quarantina di villaggi sono stati evacuati. Aerei antincendio sono stati inviati anche da Italia, Francia e Spagna.

Madrid ha deciso di aumentare l’aiuto: “Ai pompieri di Madrid e della Galizia si uniranno quelli dell’Andalusia. Ci sono anche due aeromobili provenienti da Castilla-La Mancha”, ha spiegato il ministro dell’Agricoltura spagnolo Isabel Garcia Tejerina.

Sono stati per ora identificati 32 cadaveri. Molte delle vittime sono morte carbonizzate sulla strada che i media hanno soprannominato “della morte”: la statale 236. Nel mirino delle polemiche il piano antincendi che non veniva rivisto da quattro anni.
Vedi l'originale