Takata verso il fallimento

Takata, il colosso della componentistica piegato dal megarecall di airbag, si starebbe preparando a presentare istanza di fallimento già la settimana prossima.

Procedura che si accompagna all’accordo preliminare di salvataggio da parte di un altro gruppo del settore, l’americana Key Safety Systems. L’accordo potrebbe però non essere finalizzato prima del fallimento.

Takata ha chiuso la seduta a Tokyo in declino dello 0,62% (da inizio anno il titolo si è deprezzato di oltre il 43%), contro il guadagno dello 0,48% del Nikkei 225.

La takata aveva opposto una forte resistenze a accettare le proprie responsabilità almeno fino alla scorsa estate quando i suoi manager hanno chiesto scusa ai consumatori.

I suoi airbag difettosi sarebbero all’origine di diversi decessi, pare 16, di cui 11 negli Stati Uniti, e del ferimento di centinaia di persone.
Vedi l'originale