Grecia, maxi operazione contro traffico di migranti

Maxi operazione della polizia greca, in collaborazione con l’Europol, contro un traffico di esseri umani. Smantellate due organizzazioni criminali che stavano portando migranti dalla Grecia in Italia e nell’Europa settentrionale. 12 le persone finite in manette con l’accusa di essere trafficanti come ha dichiarato anche il portavoce della polizia greca, Theodoros Chronopoulos. Gli arresti sono avvenuti in Attica e al confine con la Bulgaria dove le autorità hanno scoperto un piccolo camion con cinque immigrati clandestini diretto a Udine.

Europol's operational plan for the migration hotspots in Greece https://t.co/pV5w8efWUM— AlexandraLilyKather (@A_L_Kather) 6 giugno 2016

Le due organizzazioni erano collegate tra loro. A ogni migrante chiedevano almeno 3.000 euro per il viaggio in Italia. I contrabbandieri agivano non solo via terra ma anche via mare, attraverso l’Adriatico.

La Grecia da tempo sta affrontando un’emergenza rifugiati senza precedenti. Secondo i dati dell’Agenzia Onu per i Rifugiati, nel 2016 le persone che hanno raggiunto le coste del Paese sono state oltre 170 mila.

More than 62,000 migrants have been stuck in #Greece since Balkans' borders closure in March 2016 https://t.co/1uMUCeJg5s (AJEnglish)

— Open Migration (open_migration) 5 maggio 2017
Vedi l'originale