Il meglio della settimana in foto

Piange abbracciata a un familiare. Khatla Ali Abdallah, 90 anni, fugge da Mosul in Iraq. La donna è costretta a lasciare la propria casa mentre infuria la battaglia tra l’esercito iracheno e l’Isil.

Mosul, 27 Febbraio, 2017. REUTERS/Zohra Bensemra

Una valigia che racchiude tutta la sua vita. Una donna siriana trascina il proprio bagaglio in mezzo a una strada, dirigendosi verso il confine tra Stati Uniti e Canada.

Quebec, Canada 2 marzo, 2017. REUTERS/Dario Ayala

Rivoluzione colorata in Macedonia. Ombrelli rossi e gialli a Skopje contro un accordo a favore di un uso più ampio della lingua albanese.

Skopje, Macedonia, 1 marzo, 2017. REUTERS

L’eruzione dell’Etna. Dopo mesi di inattività, cenere, lava e lapilli hanno ripreso a fuoriuscire dal cratere del vulcano in Italia.

28 febbraio, 2017. REUTERS/Antonio Parrinello

Un velo islamico con i colori della bandiera USA. Una donna ascolta il discorso del Presidente americano Donald Trump in una sessione del Congresso.

Washington, 28 febbraio, 2017. REUTERS/Jonathan Ernst

Proteste nella colonia di Ofra in Cisgiordania. Un attivista si arrampica su un tetto di una casa durante un’operazione delle forze israeliane.

28 febbraio, 2017. REUTERS / Ronen Zvulun

Sconcerto e imbarazzo. Warren Beatty alla cerimonia degli Oscar dopo aver annunciato per errore “La La Land” miglior film.

Hollywood, California. 26 febbraio, 2017. REUTERS/Lucy Nicholson

Missili contro l’esercito iracheno. Un elicottero viene colpito da alcuni razzi lanciati dai miliziani dell’Isil alla periferia di Mosul.

Iraq, 26 febbraio 2017. REUTERS / Goran Tomasevic

Giudici in azione a una gara maschile dei Moondiali di sci in corso in Finlandia.

Lahti. 26 febbraio 2017. REUTERS / Kai Pfaffenbach

Grande show per la scuola di samba Tom Maior. Siamo al carnevale di San Paolo in Brasile.

24 febbraio 2017. REUTERS / Paulo Whitaker
Vedi l'originale