Corea del Nord: nuovo test missilistico "intollerabile" per il Giappone

La Corea del Nord rivendica un altro progresso nello sviluppo di missili balistici, le grandi potenze reagiscono chiedendo una riunione di emergenza del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per oggi.

Il missile terra-terra da medio a lungo raggio Pukguksong-2 è stato lanciato domenica da una base aerea nell’ovest del Paese, ha percorso circa 500 chilometri ed è affondato nel mar del Giappone, secondo Seul.

Lo stesso Kim Jong-Un ha assistito al test dopo averne guidato i preparativi.

La Cina, che già da tempo ha preso le distanze dalla Corea del Nord, ha condannato la nuova violazione delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza dell’Onu.

Un atto “intollerabile” per il primo ministro giapponese Shinzo Abe, ricevuto dal presidente statunitense Donald Trump. Sono stati questi due Paesi, assieme alla Corea del Sud, a chiedere una riunione di emergenza per discutere delle contromisure da prendere.

Secondo Seul, con il nuovo lancio Pyongyang ha voluto testare la reazione di Trump che ha promesso ad Abe pieno sostegno.

#ICYMI: Joint Statement with Prime Minister Shinzo Abe on North Korea. pic.twitter.com/qEC87FKB1D— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 12 février 2017
Vedi l'originale