Calcio: allarme Argentina, la crisi dopo il flop contro il Brasile

Ben ritrovati a The Corner. L’Argentina è in crisi e questo è un dato di fatto. Nonostante il ritorno di Lionel Messi, l’albiceleste non riesce ad ingranare e rischia seriamente di non esserci ai prossimi Mondiali in Russia. Vediamo cos‘è successo giovedì al Mineirão di Belo Horizonte, quando il Brasile ha dato una lezione di calcio alla nazionale di Bauza.

Destini opposti, per Neymar e Messi, nello stadio che due anni fa condannò il Brasile all’eliminazione nei Mondiali casalinghi. Il primo è stato l’autore di una delle tre reti verdeoro. Il secondo ha visto la sua seleccion soccombere.

E’ l’ex interista Coutinho, ormai al top della forma, ad aprire le marcature al 25esimo, con il numero 10 che raddoppia 20 minuti dopo. Ci pensa poi Paulinho a chiudere definitivamente i conti nella ripresa.

Messi e compagni sono al momento sesti in classifica, nel girone unico sudamericano. Le prime quattro voleranno direttamente in Russia, la quinta andrà allo spareggio contro una squadra dell’Oceania.

5 su 5 per Tite, Neymar fa 50, mentre l’Argentina è ‘‘desaparecida’‘

Scopriamo insieme i protagonisti, in positivo ma anche in negativo, dell’incontro, nella nostra rubrica ‘‘Up & Down’‘.

Quinta vittoria in cinque gare sulla panchina del Brasile per Tite, che ha sostituito Dunga lo scorso giugno. La seleçao è leader in classifica nelle qualificazioni, con 1 punto di vantaggio sull’Uruguay, secondo.

E’ Neymar il vincitore del duello tutto blaugrana con Messi. Il fuoriclasse è l’autore della seconda rete carioca, la sua cinquantesima in carriera con la maglia verdeoro. Davanti a lui ci sono solo Pelé, Ronaldo e Romario.

Si merita un ‘‘down’‘ l’Argentina, tutta la squadra. Perché, anche in una serata ‘no’ di Messi, il collettivo non ha funzionato per niente. E questo potrebbe portare l’albiceleste all’esclusione da Russia 2018.

Le reazioni di stampa e tifosi

Aveva ragione Messi post-gara: ‘‘le critiche arriveranno da ogni parte’‘. Dalla stampa, ma anche dai tifosi. Eccovi le prime pagine dei giornali il giorno dopo la debacle ed alcuni ‘‘meme’‘, diventati virali sui social network.

‘‘Chiamate il 911’‘, scrive Olé. ‘‘Orribile, sempre più lontani dalla Russia’‘, il titolo di Cronica. ‘‘Ci hanno umiliati’‘, si legge sulla prima pagina di Diario Popular. ‘‘Allarme: una seleccion senza calcio né reazioni d’animo’‘, titola La Nacion, mentre sul Clarin: ‘‘Il Brasile ha distrutto l’Argentina, intensificando la crisi di una squadra sotto accusa’‘.

“Giocatori argentini con i loro club e giocatori argentini con la nazionale’‘. ‘‘Un’immagine vale più di mille parole’‘. ‘‘I miei compagni di nazionale. Tutti morti’‘, in questo meme che raffigura Messi.

Contro la Colombia per rifarsi

Certo, mancano ancora 7 turni, al termine delle qualificazioni per le nazionali sudamericane, ma continuando di questo passo, l’Argentina potrebbe seriamente non farcela. Nel prossimo appuntamento, martedì sera contro la Colombia, è vietato perdere.

Sarà tanta la pressione al Bicentenario di San Juan, dove i padroni di casa affronteranno Cuadrado e compagni. Una vittoria per l’albiceleste significherebbe il sorpasso sui colombiani in classifica, ma un k.o. sarebbe davvero catastrofico. Lo sa bene il ct Edgardo Bauza, seduto su una panchina bollente.

“Ovviamente non sono contento”, spiega l’argentino. “Vorrei vincere ma siamo in una situazione complicata, nella quale l’Argentina ha perso punti preziosi. La ragione non è importante, ma continuiamo a dipendere da noi stessi, questo è fondamentale. Il gruppo è molto motivato ed ha tanta energia”.

Bauza effettuerà qualche cambio, rispetto a Belo Horizonte. In primis, escluso di lusso sarà lo juventino Gonzalo Higuain, che partirà dalla panchina. Al suo posto, dovrebbe giocare Lucas Pratto.

Pronostici

Diamo ora un’occhiata ai pronostici della redazione sportiva di euronews, per gli incontri del prossimo fine settimana. Provateci anche voi, inviadoci le vostre previsioni. L’hashtag lo conoscete: #TheCornerScores.

Cadrà ancora lo United di José Mourinho, contro l’Arsenal. Vittoria del Borussia Dortmund, in casa, sui rivali del Bayern Monaco. Mentre finirà con un pareggio il tanto atteso derby di Madrid.

Due portieri allo sbaraglio

Chiudiamo questa puntata con le papere incredibili di due portieri. Il primo è Jang Paek Ho, giocatore della nazionale nordcoreana Under 16. Il secondo è il francese Fatih Ozturk, estremo difensore dell’Akhisar, squadra militante nella prima divisione turca. Su queste immagini ci salutiamo. L’appuntamento con The Corner è per lunedì prossimo, non mancate!
Vedi l'originale