F1: Rosberg trionfa a Suzuka, titolo costruttori alla Mercedes

Benvenuti a Speed. Nico Rosberg ha fatto un enorme passo verso il suo primo titolo iridato, conquistando la nona vittoria stagionale, al Gran Premio del Giappone. Il rivale e compagno di box Lewis Hamilton ha chiuso terzo, abbastanza per assicurare alla Mercedes il terzo campionato costruttori consecutivo.

Introducing the 2016 #F1 World Constructors’ Champions!#JapaneseGP #TheTriple pic.twitter.com/rxdBeXtuv2— MERCEDES AMG F1 (@MercedesAMGF1) 9 ottobre 2016

Scatta bene dalla poleposition a Suzuka Rosberg, con il compagno di box Hamilton che invece perde sei posizioni al via. Il campione del mondo in carica deve fare quindi una gara in rimonta e alla fine ci riesce, chiudendo al terzo posto, alle spalle del rivale e del pilota Red Bull Max Verstappen. Giù dal podio le Ferrari, che pagano le penalizzazioni in griglia. Sebastian Vettel è quarto, davanti a Kimi Raikkonen. Con questa vittoria, Rosberg si ritrova ora a 33 punti di distacco da Hamilton. Mancano quattro gare al termine della stagione e, benché sia possibile un sorpasso dell’inglese, sembra proprio che il tedesco quest’anno possa raggiungere papà Keke nell’olimpo dei migliori.

what a day. love this team! 💪🏻 🙏🏻 #theTriple #bestTeam 🇯🇵MercedesAMGF1 pic.twitter.com/cPfhW93tAa— Nico Rosberg (nico_rosberg) 9 ottobre 2016

Suzuka, palcoscenico del duello Senna-Prost

Esattamente come oggi, il titolo mondiale nell’89 fu una lotta tra compagni di squadra. La rivalità tra Senna e Prost conobbe uno dei momenti più neri a Suzuka. Se in quella stagione fu il francese a trionfare, un anno dopo il brasiliano si prese la rivincita.

E’ il 47º giro sul circuito giapponese, quando Ayrton Senna prova a sorpassare il leader Alain Prost, con le due McLaren che entrano in contatto. Il francese si ritira, il brasiliano riparte, ma taglia una chicane poco dopo. Vincerà la gara, ma verrà in seguito squalificato, perdendo così il titolo, che finirà nelle mani dell’avversario.

Nel 1990, Suzuka sarà ancora una volta palcoscenico della lotta tra i due, con Prost passato però alla Ferrari. Il patatrac avviene in partenza, alla prima curva. Senna sperona la ‘‘Rossa’‘, le due monoposto finiscono sulla sabbia. Ritiro per entrambi. Sarà il brasiliano questa volta a vincere il mondiale.

La ‘‘notte dei salti’‘ a Colonia

E’ tutto per oggi. Vi lasciamo con le migliori immagini della ‘‘Night of the Jumps’‘ a Colonia, evento vinto dal ceco Libor Podmol. Speed torna domenica prossima, a presto!
Vedi l'originale