Presidenziali USA: Trump torna all'attacco: "via le armi alla scorta della Clinton"

Sta diventando sempre più un mix di frecciatine e momenti da show la campagna elettorale negli Stati Uniti. Dopo aver mostrato le sue analisi in tv, incassato altri consensi, il candidato repubblicano alla Casa Bianca Donald Trump attacca la proposta di Hillary Clinton sulla regolamentazione nella vendita delle armi.

Mentre i sondaggi lo danno ormai testa a testa con l’avversaria democratica, Trump rivolgendosi ai suoi elettori li incalza su quello che è un tema centrale della competizione: “Penso che le sue guardie del corpo debbano girare disarmate. Le armi togliamole alla scorta di Hillary Clinton e vediamo cosa le succede, giusto? Via tutti i fucili e le pistole, lei non vuole armi. Certo sarebbe molto pericoloso”, ha dichiarato il tycoon.

Crooked Hillary wants to take your 2nd Amendment rights away. Will guns be taken from her heavily armed Secret Service detail? Maybe not!— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 17 de septiembre de 2016

Intanto passata la paura e anche la polmonite, la Clinton torna in campo dopo qualche giorno di stop. Si presenta in pubblico e al The Tonight show uno dei programmi più seguiti d’America. Scherza e ride con Jimmy Fallon. Pronta ad affrontare il rush finale, ribadendo di essersi candidata soprattutto per i giovani che sognano di cambiare il mondo, che sognano un mondo migliore.

What Trump just did is a disgrace.— Hillary Clinton (@HillaryClinton) 16. September 2016
Vedi l'originale