Nuove rotte per i migranti. In 600 dall'Africa all'America centrale

Almeno 600 migranti provenienti da diversi paesi africani stanno arrivando in America Centrale con l’obiettivo di raggiungere gli Stati Uniti.

Al confine tra Costa Rica e Nicaragua stanno nascendo campi improvvisati, e il timore delle autorità è che possa riprodursi qui una crisi simile a quella registrata in Grecia.

“Stiamo davvero male qua. Siamo entrati in Costa Rica come migranti ma non ci trattano come migranti. Non abbiamo un posto per dormire, e siamo passati attraverso molte tragedie”.

Testimoni riferiscono che nell’accampamento è morta almeno una persona, ma criticano quella che definiscono l’inerzia della Croce Rossa, che non interviene in loro difesa.

Nel solo mese di maggio in Costa Rica sono stati respinti più di mille migranti, tutti africani.
Vedi l'originale