Hezbollah fa appello a combattere in Siria contro ribelli estremisti

Il movimento sciita libanese Hezbollah lancia un appello a combattere affianco all’esercito siriano contro la minaccia dei gruppi ribelli estremisti. Il leader del movimento sciita Hassan Nasrallah ha indirettamente risposto al Premier libanese Saad Hariri che aveva chiesto ad Hezbollah di ritirarsi dalla Siria, parlando il 14 febbraio in occasione del decimo anniversario dell’uccisione del padre Rafic.

“A chi ci chiede di ritirarci dalla Siria rispondo: andiamo assieme a combattere in Siria. Andiamo a combattere assieme ovunque la minaccia rappresentata dagli estremisti musulmani contro le nostre nazioni musulmane” ha detto Nasrallah in un discorso trasmesso su un grande schermo in una periferia Sud di Beirut.

Intanto in Siria domenica e lunedì sono state giornate di duri combattimenti in particolare nell’area di Deraa, a Sud di Damasco, vicino al confine con la Giordania. I combattenti di Hezbollah hanno lanciato un’offensiva su larga scala contro i militanti del Fronte al-Nusra. Almeno 50 ribelli e atrettanti uomini dell’esercito siriano sarebbero rimasti uccisi secondo l’Osservatorio Britannico per i Diritti Umani.
Vedi l'originale