Giappone: tifone provoca perdita radioattiva a Fukushima

Il tifone Wipha non ha risparmiato Fukushima. Probabilmente a causa delle forti precipitazioni, acqua radioattiva è penetrata in un fossato che va da un serbatoio al mare.

La compagnia Tepco, che gestisce la centrale atomica ed è al centro di polemiche per una serie di incidenti nell’impanto, aveva affermato nei giorni scorsi di aver preso ogni precauzione in vista dell’arrivo di Wypha, ma ora dichiara che le piogge hanno superato le previsioni.

Polemiche anche sul mancato allarme nell’isola di Oshima, devastata dal ciclone, e dove proseguono le ricerche degli oltre 30 dispersi. Le vittime accertate sono una ventina. Spazzate via da una frana 300 abitazioni.

Il sindaco si è scusato per non aver disposto evacuazioni in vista dell’arrivo del più potente tifone degli ultimi 10 anni, sottovalutato anche dall’Agenzia meteorologica giapponese.
Vedi l'originale