Ucraina, nuovi lanciarazzi Grad contro la centrale nucleare

Access to the comments Commenti
Di Oleksandra Vakulina  & Debora Gandini
Sasha Vakulina euronews
Sasha Vakulina euronews   -   Diritti d'autore  Euronews

I funzionari ucraini hanno affermato che le forze russe hanno ulteriormente militarizzato la centrale nucleare di Zaporizhzhia. Cresce la preoccupazione sul fatto che la più grande centrale atomica d'Europa possa essere utilizzata come base per attaccare, aumentando il pericolo di radiazioni.

Secondo l'agenzia statale ucraina per l'energia nucleare Energoatom le forze di Mosca hanno trasferito diversi sistemi di lanciarazzi multipli Grad vicino al reattore numero 6 e intorno all'area di stoccaggio a secco del combustibile.

L’Istituto per lo studio della guerra ha riferito di video precedenti che confermano che le forze russe hanno immagazzinato equipaggiamento militare, tra cui munizioni, portaerei, cannoni e altri armamenti nella zona della centrale.

Il dispiegamento di nuove attrezzature a Zaporizhzhia potrebbe essere un tentativo di placare le speculazioni in corso tra i blogger militari nazionalisti russi su un possibile ritiro russo dallo centrale, cosa che il Cremlino ha negato due volte negli ultimi 10 giorni.

Energoatom ha fatto sapere che le forze russe molto probabilmente intendono utilizzare i sistemi Grad per colpire Nikopol e Marhanets, nella regione di Dnipropetrovsk, vicino agli obiettivi quotidiani dei bombardamenti russi.

La centrale di Zaporizhzhia è sotto il controllo russo sin dai primi giorni della guerra. Sebbene il rischio di una fusione nucleare sia notevolmente ridotto perché tutti e sei i reattori sono stati spenti, gli esperti hanno fatto sapere che resta ancora possibile un pericoloso rilascio di radiazioni.