Museo Lgbt a San Pietroburgo: sfida a Putin

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Pyotr Voskresensky, medico e attivista russo
Pyotr Voskresensky, medico e attivista russo   -   Diritti d'autore  from video

In Russia l’inasprimento della famigerata legge contro la “propaganda Lgbt” costringerà alla chiusura il neonato museo della storia LGBT a San Pietroburgo.

L’esposizione è stata aperta pochi giorni fa dal medico e attivista Pyotr Voskresensky nella città di Putin, sfidando il presidente. Voskresensky ha parlato di “atto politico" contro una legge che "renderà invisibile la nostra comunità, compromettendone l’esistenza”.

“Ho aperto questo museo per mostrare non solo che esistiamo, ma anche che oggi l’autorità politica si è trasformata in dittatura totalitaria e sta cercando di far passare una nuova ideologia, tra le persone, che il futuro della società è il suo passato", ha commentato.

Nel museo sono esposti gioielli, statue, vasi, libri e altri oggetti d'arte di fabbricazione russa che raccontano la storia LGBT del paese.

Per approfondire: La Duma approva ulteriori restrizioni contro i gay