La magia dei profumi: da Parigi al Medio Oriente, una storia di famiglia

Access to the comments Commenti
Di Euronews
La magia dei profumi: da Parigi al Medio Oriente, una storia di famiglia
Diritti d'autore  euronews   -   Credit: Dubai

Trasformare una passione in un business creativo: è la storia di David Benedek, nato a Parigi nel 1989, profumiere di terza generazione.

Dalla Transilvania al Palais-Royal

Una vocazione di famiglia: i nonni paterni di Benedek arrivarono a Parigi negli anni '50 dalla Transilvania e nella Ville Lumière aprirono la loro prima profumeria nella zona del Palais-Royal.

"I miei genitori sono ancora oggi i proprietari del negozio. Quindi, sono cresciuto davvero circondato dai profumi. In effetti è così che è nato il mio amore per loro", ha dichiarato David, che ha creato il suo marchio BDK Parfums nel 2016, dopo aver studiato profumeria e cosmetica all'Institut Français de la Mode.

Fare profumi pensando a consistenza e colore

"Quando si immagina il profumo, ci vuole tempo. Da giovane amavo dipingere. Quindi, adesso, quando creo il mio profumo, penso sempre alla consistenza e al colore. E poi penso al messaggio che voglio trasmettere al cliente", ha aggiunto l'imprenditore.

David Benedek afferma che il processo di creazione del profumo 'perfetto' è una scienza: "È come quando si cucina: bisogna sviluppare la propria ricetta. Si fanno delle prove, si va lontano per poi tornare un po' indietro. E, a seconda dello stato d'animo che voglio esprimere con il profumo, provo diverse combinazioni con il profumiere e mi occupo della formula. Valuto se è ben miscelata, ben bilanciata. E questo richiede tempo".

Profumi: è crescita record

Si prevede che il mercato globale dei profumi crescerà fino a 53 miliardi di euro entro il 2027.
Il fondatore di BDK ritiene che il Covid abbia avuto un ruolo importante nel guidare i mercati attuali: "Penso che, soprattutto dopo Covid, le persone si prendano molta più cura di sé e si concentrino su ciò che può dare loro benessere. Credo che il profumo faccia finalmente parte del gioco", ha detto.

Parlando con Euronews a Dubai, dove stava lanciando la sua nuova fragranza Ambre Safrano, ha commentato anche gli ingredienti che ama utilizzare nelle sue creazioni: "Ci sono materie prime comuni che mi piace usare, come - ad esempio - il sandalo, la vaniglia. Mi piace usare il muschio per rendere le persone ancora più sensuali. Amo anche il legno di oud da quando sono molto, molto giovane".

Il dibattito su ingredienti naturali e sintetici

Entrando nel merito del dibattito sugli ingredienti sintetici e naturali dei profumi, Benedek afferma: "Penso che che ci siano materie prime sintetiche incredibili, che costano anche più delle materie prime naturali. Ritengo che per fare un bel profumo siano necessarie entrambe le cose. Le molecole sintetiche hanno la capacità naturale di esprimersi in una formula. Quindi, in BDK uso sia materie prime naturali che materie prime sintetiche. Abbiamo un muschio sintetico straordinario, in grado di sbocciare e sprigionarsi in un universo olfattivo magico".