L'ONU batte cassa: servono 50 mld di euro entro il 2022

Access to the comments Commenti
Di Cristiano Tassinari
frame
frame   -   Diritti d'autore  AP Photo

Un bisogno più grande che mai... Le Nazioni Unite hanno lanciato un appello per raggiungere nel 2022 un record di finanziamenti per far fronte alle crisi globali, tra cui la guerra in Ucraina, l'emergenza climatica e la persistente pandemia di Covid.

In occasione del lancio dell'annuale Global Humanitarian Overview a Ginevra, l'ONU ha comunicato che fornire aiuti ai bisognosi il prossimo anno costerà 50 miliardi di euro.

"I bisogni stanno aumentando perché siamo stati colpiti dalla guerra in Ucraina, dal COVID, dal clima e temo che il 2023 sarà un'accelerazione di tutte queste tendenze, ed è per questo che diciamo in questo rapporto e in generale che speriamo che il 2023 sia un anno di solidarietà, così come il 2022 è stato un anno di sofferenza”, dichiara il responsabii degli aiuti ONU Martin Griffiths.

I conflitti, in particolare quello in Ucraina, hanno avuto un forte impatto sulle spese globali. “Abbiamo fornito assistenza a 13,6 milioni di persone in Ucraina e, naturalmente, mentre entriamo nell'inverno, il compito diventa ancora piu difficile. - il nostro budget proposto per l'Ucraina il prossimo anno - penso che sia il più alto della lista - è di 5,1 miliardi di dollari".

Obiettivo dell'ONU è anche combattere quella che ha defintito "la più grande crisi alimentare globale della storia moderna", peggiorata ancora di piu dalla guerra in Ucraina.