Ischia: continuano le ricerche dei dispersi

Access to the comments Commenti
Di Euronews Italia - Ansa
Le ricerche continuano. (27.11.2022)
Le ricerche continuano. (27.11.2022)   -   Diritti d'autore  Salvatore Laporta/Copyright 2022 The AP. All rights reserved

Prima che arriva di nuovo il maltempo (annunciato per oggi e per mercoledì 30 novembre), le squadre dei soccorritori sono ancora al lavoro nella ricerca dei quattro dispersi dell'alluvione e della conseguente frana di sabato mattina a Casamicciola Terme, comune vicino a Ischia.

Il bilancio è tragico: otto vittime.
Proprio ieri è stato ritrovato il corpo di Michele Monti, ragazzo di 15 anni, fratello di Francesco e Maria Teresa, i cui corpi erano stati ritrovati domenica. 
Tra i dispersi, ci sono i loro genitori: il papà Gianluca e la mamma Valentina. 
Gli altri due dispersi sono presumibilmente il compagno di Eleonora Sirabella, la prima vittima ritrovata, e un'altra giovane donna. 
Lo ha riferito il Prefetto di Napoli, Claudio Palomba. 

Tra le vittime anche un neonato di tre settimane, che aveva preso il nome dal Santo Patrono dell'isola, Giovan Giuseppe, e i suoi genitori. 

I Vigili del Fuoco, oltre 160, continuano il loro lavoro, in condizioni difficili. 

Racconta l'ispettore Mario Della Corte
“Le squadre di ricerca stanno lavorando con grande difficoltà, stanno lavorando a mano, ovviamente, perché ancora non riusciamo a raggiungere la zona con altri mezzi, come gli escavatori. È fatto tutto a mani e pale, cercando di asportare più materiale possibile nel minor tempo possibile".

AP Photo
"Lavoriamo a mani nude"AP Photo

Tra i volontari che stanno aiutando in tutti i modi i soccorritori, spalando il fango dalle case, ci sono anche tanti giovani. 

Racconta un ragazzo di 18 anni: "Lavoriamo per liberare le case dal fango. La situazione è difficile. Preghiamo e speriamo per le famiglie che ancora non si trovano". 

Salvatore Laporta/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Soccorritori al lavoro. (Casamicciola, 27.11.2022)Salvatore Laporta/Copyright 2022 The AP. All rights reserved

Intanto, hanno scatenato polemiche le dichiarazioni dell'ex sindaco di Casamicciola, Giuseppe Conte: "L'ultima mia segnalazione alle autorità competenti sui gravi rischi per la popolazione di Casamicciola dovuti al dissesto idrogeologico è del 22 novembre scorso, quattro giorni prima del disastro. Avevo scritto al Prefetto di Napoli, al Commissario prefettizio di Casamicciola, al sindaco Manfredi e alla Protezione Civile Campania. Nessuno mi ha risposto. A seguito dell'allerta-meteo arancione, avevo segnalato il pericolo per la popolazione della zona e avevo chiesto la loro evacuazione. Nessuno mi ha risposto".