Muore Renato Balestra, il suo iconico blu resta alla storia

Access to the comments Commenti
Di euronews
Renato Balestra alla Rome Fashion Week - 30 gennaio 2008
Renato Balestra alla Rome Fashion Week - 30 gennaio 2008   -   Diritti d'autore  FILIPPO MONTEFORTE/AFP

Il blu Balestra gli sopravviverà in tutto il mondo, insieme all'aura di solennità che accompagna le sue creazioni. Icona della moda italiana, ambasciatore di stile nel mondo, è morto all'età di 98 anni lo stilista Renato Balestra dopo una vita di successi e 70 anni di creazioni. Nato a Trieste nel maggio del 1924, era profondamente legato a Roma dove ha sede la sua maison e dove, a fine degli anni 50, aprì lo storico Atelier di via Gregoriana. 

Il sindaco di Roma Gualtieri

Divenne stilista quasi per caso ma continuò con convinzione. Dotato in disegno in pieno dopoguerra il suo era già un nome. Vestì, negli anni 50, Ava Gardner nella "Contessa scalza" (1954), Gina Lollobrigida in "La donna più bella del mondo" (1955) e Sophia Loren in "La fortuna di essere donna" (1956). L' apprendistato lo aveva svolto nell'atelier di Jole Veneziani, fondatrice dell'Alta Moda italiana, altro nome scritto negli annali della moda. 

Il successo negli Stati Uniti arrivò presto, negli anni 60 era noto già nei 5 continenti. 

Portò presto il suo nome fuori dalla sartoria

Artista poliedrico fu tra i primi stilisti a uscire fuori dalla sartoria col suo nome creando accessori vari, profumi, maquillage, valigie. Pilastro di Alta Roma, nell'ambito di questa istituzione lanciò un contest per i giovani "Be Blu, be Balestra". Amò sempre il teatro, fino alla fine ha lavorato seguendo le sue passioni: nel 2019, oltre ai costumi ha disegnato la scenografia per Il lago dei cigni di Tchaikovsky per il Teatro dell’Opera di Belgrado.

Martedì le esequie alla chiesa degli artisti

Le esequie si terranno martedì alla chiesa degli artisti in piazza del Popolo a Roma. Ora la responsabilità del marchio ricade sulle due figlie, Fabiana e Federica e sulla nipote Sofia."Addolorate per questa terribile scomparsa, resta il ricordo di un uomo straordinario. Unico per la sua passione e curiosità che gli hanno permesso di essere protagonista dell'alta moda italiana nel modo". 

 "Con la scomparsa di Renato Balestra la nostra Nazione perde un'eccellenza di stile, decano dell'alta moda e simbolo del genio italiano nel mondo", ha scritto la prima ministra Giorgia Meloni.