Kherson sotto le bombe: il racconto dell'inviata di Euronews

Access to the comments Commenti
Di euronews
Kherson
Kherson   -   Diritti d'autore  Bernat Armangue/Copyright 2022 The AP. All rights reserved.

Un venerdì di sangue a Kherson, che subisce i colpi dell'esercito russo poche settimane dopo la sua ritirata. Stando alle autorità locali, almeno quindici civili sono morti e 35 sono rimasti feriti nei bombardamenti che hanno colpito anche zone residenziali.

Da Kherson, la nostra inviata Annelise Borges racconta: 

"Questo è il punto colpito dall'ultimo bombardamento qui a Kherson, come potete vedere si tratta di un edificio d'abitazione in una zona residenziale. Diverse persone sono rimaste uccise a Kherson negli ultimi giorni. Molti abitanti in città ci hanno detto che bombardamenti così a casaccio non si vedevano prima, quando le truppe ucraine tentavano di riprendersi la città. Prima erano più mirati, colpivano obiettivi militari"

"Stanno succedendo un po' di cose in città in queste ore. Abbiamo parlato con alcuni operai che cercano rdi riparare i cavi elettrici anche se al momento non c'è proprio elettricità a Kherson, non c'è nemmeno acqua corrente, e ovviamente non c'è il riscaldamento. Come potete vedere qui c'è un cratere, è il punto d'impatto almeno di una parte dell'ordigno, e praticamente tutte le finestre dalla parte opposta dell'edificio residenziale sono anch'esse esplose"

"Qui dicono di come tentavano in ogni modo di restare qui a Kherson durante l'occupazione russa, e molti aggiungono che per loro era psicologicamente molto difficile farlo".

"Ma dicono che adesso le cose vanno anche peggio, perché i rischi sono molto più concreti e mentre vi sto parlando si sono ancora delle esplosioni in altri punti della città".

"È una città sotto tiro, e molti residenti ci hanno detto che non hanno un'idea di dove andare ma che sta diventando inevitabile andarsene".