This content is not available in your region

Abusi sulle studentesse, prof condannato a risarcire scuola

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Genitori in rivolta a Cagliari, "istituto non le ha protette"
Genitori in rivolta a Cagliari, "istituto non le ha protette"

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">CAGLIARI</span>, 14 <span class="caps">NOV</span> – L’Ufficio scolastico provinciale<br /> di Cagliari dovrà essere risarcito con 100mila euro per danno<br /> d’immagine per lo scandalo del professore di matematica<br /> condannato in via definitiva a dieci anni per concussione e<br /> violenza sessuale nei confronti di alcune allora studentesse<br /> dell’Istituto magistrale, ora Liceo Eleonora d’Arborea. Ma monta la polemica. “Viene risarcita la scuola che per anni<br /> non ha protetto le alunne: è vergognoso”. È lo sfogo, raccolto<br /> dai quotidiani L’Unione sarda e Il Messaggero, del padre di una<br /> delle ragazze (non parte lesa) che frequentavano la scuola nel<br /> periodo in cui il docente, che nel frattempo ha scontato la<br /> pena, era ancora in cattedra. Le studentesse non si erano<br /> costituite parte civile e non hanno quindi ottenuto alcun<br /> risarcimento. “Ora vedo che chi non ha fatto nulla, la scuola,<br /> viene pure risarcito – contesta il genitore – Anche se ha<br /> abbandonato le sue ragazze”. Dopo la condanna a 10 anni di reclusione in abbreviato, è di<br /> questi giorni la decisione della Corte dei conti: il docente<br /> dovrà risarcire l’Ufficio scolastico provinciale con 100 mila<br /> euro. “Somma da considerarsi assolutamente adeguata e<br /> proporzionata – si legge nel dispositivo – considerato che<br /> l’insegnante rivestiva, quale docente di Liceo, un ruolo della<br /> massima delicatezza e rilevanza in ragione della sua funzione di<br /> educatore, che la condotta illecita è stata contraddistinta da<br /> azioni gravissime e reiterate nel tempo, e che l’impatto<br /> mediatico negativo a livello nazionale è stato davvero notevole<br /> e continuativo”. Secondo le accuse che hanno poi portato alla<br /> condanna passata in giudicato, l’insegnante dal 2055 aveva<br /> abusato delle ragazzine per poi elargire bei voti. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.