Terremoto:sindaca, a Ancona richieste verifiche più di Pesaro

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Sette-otto volte superiori. Crescono posti letto al Palaindoor
Sette-otto volte superiori. Crescono posti letto al Palaindoor

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ANCONA</span>, 13 <span class="caps">NOV</span> – “Dai riscontri dal Comando dei<br /> Vigili del Fuoco le richieste di verifiche sono ad Ancona<br /> sette-otto volte in più rispetto a quelle di Pesaro”. Così il<br /> sindaco di Ancona Valeria Mancinelli, durante un punto stampa.<br /> “E’ chiaro – ha aggiunto – che non tutte le verifiche daranno<br /> luogo a criticità, però il dato dice che in realtà la forza con<br /> cui il sisma ha colpito ad Ancona (seppur la città sia stata più<br /> lontana dall’epicentro) è stata maggiore e ciò causa una più<br /> consistente diffusione dei danni alle strutture edilizie”. I controlli da parte dei Vigili del Fuoco continuano nelle<br /> abitazioni. per questo motivo la Protezione Civile dopo aver<br /> individuato il Palarossini in prima battuta, “ha poi attivato<br /> l’accoglienza al Palaindoor dove vengono alloggiati i soggetti<br /> in accoglienza temporanea a seguito di inagibilità dichiarata<br /> per le proprie abitazioni”. Secondo l’assessore alla Protezione<br /> Civile Stefano Foresi, da venerdì scorso al Palaindoor “sono<br /> stati attivati 25 posti letto al piano terra (suddivisi in<br /> piccole stanze), fino ad oggi sono state accolte 17 persone”.<br /> Protezione Civile comunale, Anc (Associazione Nazionale<br /> Carabinieri in congedo), polizia locale, Croce Rossa e<br /> assistenti sociali sono sul posto per coordinare l’accoglienza.<br /> Stasera saranno allestiti altri 35 posti letto sempre al<br /> Palaindoor e, grazie alla collaborazione del Servizio Mensa<br /> Scolastica, è stato attivato anche un servizio di ristorazione<br /> con pasti caldi. Ma il Comune ha avviato contatti per<br /> l’acquisizione di strutture esterne per chi ha l’abitazione<br /> inagibile; da martedì prossimo saranno definite le ospitalità in<br /> alberghi, residence e foresterie che potranno accogliere<br /> famiglie con bambini. Infine “il Coc (Centro operativo comunale<br /> della Protezione Civile) è ancora attivo H24, tra gli altri vi<br /> operano la Croce Rossa e un ufficiale dei vigili del fuoco. Ai<br /> Vigili del fuoco – ha sottolineato l’assessore – va il nostro<br /> ringraziamento per il gran lavoro svolto, così come ringrazio i<br /> tecnici e addetti del magazzino comunale per tutto il lavoro sui<br /> sopralluoghi delle strutture pubbliche”. Tuttora in funzione i numeri di emergenza del Coc: 071 22 23<br /> 008 e 071 22 23 067. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.