This content is not available in your region

Migranti: 11 richieste porto per Humanity 1, nessuna risposta

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Ong, 'inaccettabile'. A bordo si diffonde infezione influenzale
Ong, 'inaccettabile'. A bordo si diffonde infezione influenzale

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 31 <span class="caps">OTT</span> – La Humanity 1, dopo 8 giorni in mare<br /> e 11 richieste di sbarco non corrisposte alle autorità di Italia<br /> e Malta, è ancora in attesa di un porto sicuro per 179 persone<br /> soccorse nel Mediterraneo centrale. Nel frattempo, spiega la ong<br /> Sos Humanity che gestisce la nave, “la situazione sanitaria a<br /> bordo sta peggiorando. Soffrono particolarmente gli oltre 100<br /> minori non accompagnati”. La nave si trova da giorni in acque<br /> internazionali al largo delle coste della Sicilia orientale. La ong spiega che un’infezione influenzale si sta<br /> diffondendo a bordo dell’Humanity 1, causando febbre alta ad<br /> alcune persone. Tutti i test Covid-19 dei malati sono risultati<br /> negativi. Molti dei sopravvissuti portano tracce delle violenze<br /> subite durante il viaggio e in Libia, comprese ferite da colpi<br /> di arma da fuoco e percosse. In aggiunta, preoccupano le<br /> condizioni psicologiche dei naufraghi sono preoccupanti. “È inaccettabile e contrario al diritto internazionale<br /> lasciare i sopravvissuti bloccati in mare per oltre una<br /> settimana e prolungare le loro sofferenze”, afferma Mirka<br /> Schäfer, advocacy officer di Sos Humanity. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.