This content is not available in your region

Errore da 11 cent nel saldo della Tari, 'Comune chiede 24 euro'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Il caso a Bologna, il costo della procedura di recupero
Il caso a Bologna, il costo della procedura di recupero

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">BOLOGNA</span>, 29 <span class="caps">OTT</span> – Un errore da 11 centesimi nel<br /> pagamento della Tari, la tassa sui rifiuti, costa a un cittadino<br /> quasi 25 euro. E’ la cifra (24,66 euro per la precisione) che ha<br /> chiesto il Comune di Bologna a un professionista residente in<br /> città. Al totale l’amministrazione arriva mettendo in fila una<br /> serie di voci, il costo della procedura di recupero del credito. Al debito di 0,11 centesimi di euro, infatti, risalente al<br /> 2019, si aggiungono 2 euro di spese di comunicazione, 4,55 di<br /> rimborso per attività di supporto alla riscossione, poco meno di<br /> un altro euro e mezzo di interessi legali e di mora e oltre 15<br /> euro di spese di notifica. Il tutto da pagarsi entro dieci<br /> giorni dalla comunicazione del Comune. “Se avessero fatto una telefonata – commenta il<br /> professionista parlando con l’<span class="caps">ANSA</span> – avrebbero recuperato subito<br /> 11 centesimi, ma si preferisce lucrare sul recupero del credito.<br /> Credo che sia immorale: una persona in difficoltà economica che<br /> commette un errore così veniale rischia di perdere la serenità<br /> per un sistema che è chiaramente speculativo e nemico del<br /> cittadino”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.