This content is not available in your region

Calendario storico Carabinieri 2023 nel segno dell'ambiente

Access to the comments Commenti
Di ANSA
1,2 mln copie in 9 lingue. Gen. Luzi, 'tradizione e modernità'
1,2 mln copie in 9 lingue. Gen. Luzi, 'tradizione e modernità'

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 28 <span class="caps">OTT</span> – E’ dedicato all’ambiente il<br /> Calendario storico dei Carabinieri 2023, presentato oggi dal<br /> conduttore Amadeus all’Auditorium di Roma. Giunto alla 80esima<br /> edizione, avrà una tiratura di 1,2 milioni di copie, di cui<br /> oltre 16.000 in nove altre lingue (anche in sardo). Il progetto – che porta la firma dell’agenzia Armando Testa – racconta in 12 tavole artistiche l’azione dei Carabinieri a<br /> difesa dell’ambiente e del territorio del Paese. Le tavole sono<br /> accompagnate da 12 storie di impegno e tutela ambientale firmate<br /> dal giornalista e scrittore Mario Tozzi. Per la prima volta sarà<br /> rappresentato con un completo ecosistema digitale che comprende<br /> un sito web dedicato www.calendario.carabinieri.it e un’opera<br /> d’arte Nft (il Non fungible token è il certificato di proprietà<br /> di un’opera digitale). L’Nft trasforma la copertina in un’opera<br /> hi-tech disponibile in 10 esemplari autenticati, che saranno poi<br /> venduti in coppia con una stampa speciale della copertina in<br /> edizione limitata. Il ricavato verrà devoluto alla struttura<br /> complessa di pediatria oncologica dell’Istituto nazionale dei<br /> tumori di Milano. Oltre al Calendario, pubblicata anche l’Agenda che,<br /> affidandosi a scrittori ‘in house’ – punta a mettere in risalto<br /> la bellezza delle stagioni, come dono della Natura, presentando<br /> quattro marescialli diversissimi fra loro, che rievocano “I<br /> Racconti del maresciallo” di Mario Soldati e trasformano<br /> l’Agenda dell’Arma 2023 in una sorta di “diario del<br /> maresciallo”. “Il Calendario – ha detto il comandante generale dell’Arma,<br /> Teo Luzi – coniuga la tradizione con la modernità. È popolare,<br /> è il calendario dell’Istituzione degli italiani, lo troviamo<br /> nell’ufficio del ministro, ma anche in officina e dal<br /> panettiere. Costa solo 2,5 euro e parte del ricavato andrà alle<br /> persone più bisognose”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.