Ucraina: domani evento per la pace a Napoli, apre lettera Segre

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Attesi 25.000 dalle scuole, niente politici dal palco
Attesi 25.000 dalle scuole, niente politici dal palco

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">NAPOLI</span>, 27 <span class="caps">OTT</span> – Un testo della senatrice a vita<br /> Liliana Segre sarà letto domani in apertura della manifestazione<br /> per la pace promossa a Napoli dal governatore della Campania<br /> Vincenzo De Luca. L’appuntamento è dalle 11 in Piazza del<br /> Plebiscito dove è stato costruito il palco per ascoltare le voci<br /> di chi “chiede il cessate il fuoco per aprire una trattativa<br /> vera”, ha detto il presidente della Regione. La voce dal palco non sarà quella dei politici (nessun<br /> intervento previsto, nemmeno da parte di De Luca) ma delle<br /> associazioni del territorio, delle organizzazioni religiose,<br /> degli studenti. Dalle scuole previste 25.000 persone tra<br /> studenti e professori. Sul palco salirà anche la rappresentanza<br /> dei vescovi della Campania, con il presidente della Conferenza<br /> Episcopale Antonio Di Donna. La manifestazione ha diviso la politica. Ha aderito il Pd,<br /> che sarà rappresentato dal presidente di Napoli Paolo Mancuso,<br /> ma anche una parte del Movimento 5 Stelle che però non sarà<br /> presente con tutti gli eletti. Per Italia Viva, spiega il<br /> coordinatore regionale Ciro Buonajuto “saranno presenti i<br /> consiglieri regionali ma non il partito, perché a livello<br /> nazionale c‘è una netta indicazione per l’Ucraina, senza<br /> equidistanza”. Oltre a Gaetano Manfredi, sindaco di Napoli e della Città<br /> Metropolitana, in piazza i sindacati Uil e Cgil, ma non la Cisl,<br /> mentre l’Anci porterà centinaia di sindaci e assessori dai<br /> Comuni della Campania. La manifestazione prevede un video<br /> iniziale per raccontare la guerra e poi cominceranno gli<br /> interventi. La durata prevista è di circa un’ora e mezzo. Tante<br /> le scuole che hanno risposto positivamente all’appello, con<br /> centinaia di autobus che, grazie a fondi stanziati dalla<br /> Regione, porteranno i ragazzi a Napoli anche da altre province.<br /> Previste forti ripercussioni sul traffico: il Comune invita i<br /> napoletani a servirsi domani mattina solo del trasporto pubblico<br /> per muoversi in centro. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.